Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

SIMEST supporta le imprese italiane colpite dalla crisi in Ucraina

SIMEST (Società del Gruppo CDP) ha attivato un nuovo finanziamento da parte del Fondo 394/Ucraina, gestito in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Il nuovo strumento, “Ucraina/Import”, supporta quelle PMI e Mid-Cap, che hanno sofferto la mancanza di approvvigionamenti da Ucraina, Russia o Bielorussia, subendo una riduzione dei ricavi o un incremento dei costi.

Il finanziamento “Ucraina/Import” si affianca allo strumento “Ucraina/Export”, attivo dal 12 luglio, dedicato alle imprese italiane il cui export verso i Paesi coinvolti nella guerra rappresenta almeno il 20% del fatturato degli ultimi due anni.

Entrambi sono strumenti di finanza agevolata: rimborso a tasso zero e una quota a fondo perduto fino a un massimo di 500mila euro complessivi di agevolazione. Le risorse del Fondo 394 saranno disponibili sino al 31 ottobre.

Tutti i dettagli sul sito SIMEST.